Implantologia guidata

L’implantologia guidata, anche nota come implantologia senza bisturi, è una tecnica per effettuare operazioni implantologiche in modo meno invasivo e più semplice.

La tecnica si avvale di una mascherina che guida l’operazione chirurgica di installazione degli impianti.

Le impronte dei denti del paziente vengono scannerizzate e grazie ad un programma 3D, si effettua uno studio per capire i punti esatti di inserimento degli impianti.

Si realizza dunque una mascherina che, posizionata sulla gengiva del paziente, indica l’esatto punto in cui andare ad inserire l’impianto. L’incisione, effettuata dal chirurgo, sarà guidata dalla mascherina anche in profondità, evitando uno spostamento anche solo millimetrico del trapano.

L’eccezionale predicibilità della tecnica permette anche di costruire in anticipo la protesi definitiva fissa.

I vantaggi di un’operazione con l’implantologia guidata sono innanzitutto una minore invasività dell’intervento, in quanto la gengiva non viene tagliata col bisturi e, di conseguenza, non vi saranno punti di sutura. Questo fa sì che anche il dolore e il gonfiore, successivi all’operazione, saranno notevolmente ridotti. Meno effetti collaterali corrisponde ad un minor utilizzo di farmaci nella fase post-operatoria.

Grazie a questa tecnica si riduce anche il numero di sedute, diminuendo così i disagi per il paziente.